Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

COMITATO ETICO CAREGIVERS: «ASP CATANIA VICINA AGLI UTENTI»

Categoria: News

CATANIA - «In tempi di sanzioni severe per i “fannulloni” da parte del ministro Brunetta, di applicazione dei sistemi di valutazione dei risultati e norme anti-assenteismo, ricevere una nota di segnalazione per impegno al buon funzionamento della Pubblica Amministrazione da parte di un’Associazione nazionale, rappresenta per questa Azienda uno stimolo forte a continuare con impegno il lavoro già intrapreso, con l’obiettivo di rendere ancora più efficiente il sistema sanitario nella provincia di Catania».
Con queste parole il direttore generale dell’Asp Giuseppe Calaciura ha commentato due note di Caregivers – il Comitato Etico che ha l’obiettivo di tutelare i diritti derivanti dall'assistenza sanitaria dei malati, disabili e anziani – inviati al ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, all’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo e alla direzione dell’Azienda sanitaria etnea, in cui vengono sottolineate “le particolari predisposizioni alle relazioni con gli utenti”, e ancora “signorilità, garbo e professionalità nel rispondere alle richieste d’informazioni”, della signora Rosalba Chiarini e del ragioniere Enzo Lopes, rispettivamente addetta al Protocollo e addetto all’Ufficio esenzione Ticket e assistenza all’estero del Distretto di Gravina diretto da Giovanna Fidelio.
«Nei confronti dell’utenza, che a volte subisce una sorta di smarrimento davanti agli ostacoli burocratici – si legge in una delle due note – l’incontro con il rag. Lopes è certamente un valido aiuto per trovare una soluzione al proprio problema. Questo atteggiamento ha lasciato spesso l’impressione che la pubblica amministrazione non sempre è così distante dal pubblico, quando chi la rappresenta la esercita con cortesia, disponibilità, iniziativa e professionalità, in modo da far sentire l’utente a proprio agio e con la percezione di essere al centro dell’attenzione».     
E ancora, «i doveri dell’Ufficio Protocollo – si legge nell’altra nota – sono sostenuti, oltre alla conoscenza chiara e precisa delle funzioni aziendali, dalle doti di sensibilità, che interpretano il sentimento di sconforto unito alle problematiche che l’utenza rappresenta. In questa direzione la signora Chiarini, oltre alle notizie d’ufficio, cerca sempre di dare una parola di conforto».
«Siamo davvero soddisfatti – ha aggiunto il direttore del Distretto di Gravina Giovanna Fidelio – il nostro è un lavoro di squadra, dove ciascun operatore partecipa al processo di miglioramento dei servizi offerti. Queste segnalazioni ci stimolano a fare sempre meglio e ci spingono a ottimizzare il sistema organizzativo e relazionale della nostra Azienda».     
«In un periodo come questo, non privo di difficoltà – conclude Calaciura – sapere che i dipendenti sono al posto giusto nel momento giusto, mostrandosi ricchi di doti umane e professionali, è già un bel risultato. Perché al centro del sistema sanitario ci sono i cittadini/utenti: gli unici veri protagonisti del nostro lavoro».

20 gennaio 2010 (a.l.r.)

Catania, 21/01/2010

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA