Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

ASP, PROTOCOLLO D’INTESA CON L’AIPD PER L’AVVIO DEL PROGETTO “DAL SOSPETTO DELLA SINDROME ALLA REALTÀ DELLA PERSONA”

Categoria: News

CATANIA – Domani, lunedì 1 marzo – alle ore 9.30 - nella sede centrale dell’Asp 3 di Catania (Via Santa Maria La Grande 5) la firma del protocollo d'intesa tra il direttore dell’Azienda sanitaria etnea Giuseppe Calaciura e il presidente dell’Associazione Italiana Persone Down - sezione di Catania – Aida Fazio Russo, per la realizzazione del progetto “Dal sospetto della sindrome alla realtà della persona”: iniziativa che rientra nell’ambito del Progetto Nazionale promosso dall’Aipd e finanziato dal ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali con la legge 383/2000.
«Il progetto si pone ambiziosi obiettivi – spiega Calaciura – tra questi, il corretto approccio degli operatori sociali, sanitari ed educativi alla relazione con famiglie e con i bambini stessi affetti da sindrome di Down; le risposte adeguate ai bisogni speciali dei bambini con sindrome di Down; il corretto approccio dei centri nascita alla formulazione e comunicazione della diagnosi della sindrome di Down; la diffusione alle famiglie e agli operatori di orientamenti per la comunicazione della  diagnosi e i controlli di salute, per la riabilitazione e l’educazione in famiglia».
L’intesa prevede per l’Asp Catania il coinvolgimento diretto dell’Unità Operativa Assistenza Sanitaria ai Soggetti Portatori di Handicap, responsabile Marco Ciriacono, che includerà le attività progettuali nell’ambito delle attività espletate dallo “Sportello Informa Handicap,” già attivo dal 2005 e preposto all’integrazione delle persone con disabilità nei contesti di vita e di relazione.
La collocazione del servizio, a disposizione degli utenti, è ubicata presso l’Unità Operativa Handicap - in via Ventimiglia 166 (terzo piano) – Catania (tel .095/2545919-20-31). Grazie alla sigla del protocollo si realizza così un’azione sinergica svolta dalle istituzioni sanitarie e dalle Associazioni del terzo settore che consentirà di fornire interventi mirati sui bambini, e sulle famiglie delle persone con sindrome di Down  attraverso adeguate procedure di informazione, orientamento, riabilitazione e  presa in carico.

28 febbraio 2010 (a.l.r.)

Catania, 01/03/2010

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA