Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

GIARRE: UNITA’ OPERATIVA DI CARDIOLOGIA PRESTAZIONI DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE IN AUMENTO DEL 10%

Categoria: News

«Mettendo a confronto il primo semestre 2009 e quello del 2010, emerge un dato importante quanto confortante per il percorso dell’Azienda sanitaria provinciale: l’Unità operativa di cardiologia del Presidio ospedaliero di Giarre – diretto da Salvatore Scala - ha infatti incrementato le prestazioni diagnostiche e terapeutiche totali del 10%, registrando nello specifico un +20% per quelle di secondo e terzo livello. Dell’insieme di pazienti dimessi dall’ospedale giarrese solo nei primi sei mesi del 2010, quasi la metà proviene dall’Unità di cardiologia». Dati alla mano, il direttore generale Asp Catania Giuseppe Calaciura annuncia alcuni importanti risultati legati alle attività di diagnosi, cura e prevenzione cardiologiche erogate dal Presidio di Giarre e nello specifico dall’Unità operativa specializzata diretta da Rocco Romeo.

Scorrendo tra i dati ufficiali, emerge che da gennaio a giugno di quest’anno il totale delle prestazioni del settore ammonta a 10.240, «ripartite in visite cardiologiche – spiega il dott. Romeo – elettrocardiogramma, consulenze ai reparti, vale a dire le prestazioni di primo livello che rappresentano la fetta maggiore. Seguono quelle di secondo livello riguardanti l’ergometria, l’elettrocardiogramma dinamico, l’ecocardiografia transtoracica, il monitoraggio ambulatoriale della pressione arteriosa nelle 24 ore, finendo con le 243 prestazioni di terzo livello (espletate solo nel presidio di Giarre e in quello di Caltagirone), tra cui l’ecocardiografia con stress farmacologico, quella trans-esofagea, l’ecocardio-contrastografia e doppler trans cranico per la diagnostica del forame ovale, cardioversioni elettriche trans toraciche e trans esofagee in over-drive».
In linea con il percorso di continua formazione del personale medico e infermieristico, l’Asp Catania ha messo in atto anche una serie di incontri di aggiornamento: «Nell’arco del semestre – continua Romeo – abbiamo coinvolto i medici di medicina in occasione di due meeting d’aggiornamento su ipertensione e sulle dislipidemie, anche insieme agli specialisti ambulatoriali per la definizione di percorsi clinico-terapeutici presso la sede del Distretto di Giarre».
Ad oggi l’Unità di cardiologia di Giarre conta un organico composto da sei dirigenti medici, quattro infermieri professionali e un capo sala: «Continueremo su questa strada per migliorare ulteriormente la nostra risposta alla domanda degli utenti – conclude Calaciura – e mantenere alto il livello delle prestazioni».

18 agosto 2010 (a.l.r.)

Catania, 23/08/2010

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA