Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

INSERIMENTO A TEMPO INDETERMINATO DI DUE DISABILI NELLE AZIENDE ETNEE «LAVORO DI RETE E POLITICA DEL FARE: ESEMPIO VIRTUOSO DA SEGUIRE»

Categoria: News

CATANIA – «Dal 2001 a oggi, grazie all’attività del nucleo Interventi di rete del dipartimento Salute mentale e all’Ufficio provinciale del lavoro, oltre 100 disabili sono stati assunti a tempo indeterminato presso alcune aziende della provincia etnea, grazie alla convenzione stipulata per promuovere e valorizzare le risorse e le potenzialità delle persone con disagio psichico e fisico. Il trend, che ha fatto registrare un’impennata negli ultimi anni, fa balzare la città di Catania tra le prime in Italia per inserimento lavorativo e inclusione sociale delle categorie svantaggiate. Quello di oggi, grazie anche all’intesa con la Cisl, è il risultato di una politica socio-sanitaria virtuosa, che rappresenta un esempio culturale da seguire». Queste le parole del direttore generale dell’Azienda sanitaria etnea Giuseppe Calaciura, che questa mattina – 25 febbraio - ha consegnato alla Almaviva Contact e al Consorzio Parco del Mare le somme vinte dall’Asp in occasione della sesta edizione del Premio “Flavio Cocanari” - organizzato dalla Cisl nazionale, dalla Cisl Sicilia e dalla Cisl Catania – per l’assunzione a tempo indeterminato di due lavoratrici disabili: Sabrina Valenti e Giulia Lo Certo.
«Quella di oggi è una piccola goccia che rappresenta un esempio positivo e concreto della politica del fare – ha sottolineato il segretario generale della Cisl Catania Alfio Giulio – grazie al lavoro di rete e al supporto dell’Asp e delle aziende sensibili, abbiamo dimostrato che anche a Catania ci sono tante piccole-grandi energie che, se messe insieme, possono essere sviluppate e implementate. Vogliamo lanciare questo modello alla politica: oggi possiamo fare concretamente qualcosa per le categorie svantaggiate». Gli assegni di 2.500 euro cadauno sono stati consegnati a Giuseppe Dell’Utri, rappresentante del call center Almaviva Contact e a Giuseppe Saffo e Ignazio Ragusa, rispettivamente presidente e responsabile del “Parco del Mare”, consorzio che riunisce tutti gli stabilimenti per dare maggiori servizi di qualità agli utenti: «Quella annunciata oggi è la prima assunzione del consorzio – ha affermato Saffo – Giulia verrà inserita nel settore amministrativo e si occuperà di promuovere le attività di una realtà che rappresenta una sintesi del lavoro svolto da dieci anni a questa parte nel settore della balneazione. L’obiettivo è quello di rendere il nostro mare una vera e propria risorsa territoriale attraverso il lavoro degli operatori, che hanno deciso di unirsi per creare un’offerta ancor più professionale».  
«Grazie all’impegno e alla dedizione degli operatori del settore Salute mentale - ha affermato il responsabile Nucleo Interventi di Rete dell’Asp Catania Roberto Ortoleva - siamo riusciti a rendere concreto il diritto all’inserimento lavorativo delle persone con disagio psichico, previsto dalla legge n. 68 del 1999. Il dato di maggior rilievo non è solo quello relativo ai numeri degli inserimenti lavorativi realizzati, ma quello culturale, da cui emerge che le aziende etnee stanno cambiando atteggiamento nei confronti dei disabili: cominciano a fidarsi e a considerare la loro assunzione come una risorsa, non come un obbligo di legge».
«Un’Azienda sanitaria moderna - ha concluso Calaciura - non è chiamata solo a fornire prestazioni sanitarie per le varie patologie, ma anche a impegnarsi attivamente nell’attività di prevenzione del disagio sociale e nell’integrazione socio-lavorativa dei cittadini-utenti più svantaggiati: molto resta ancora da fare per garantire un lavoro ai disabili e sottrarli così a quella condizione di emarginazione sociale che contribuisce ad aumentare il disagio psichico. Per far questo, continueremo a percorrere la strada intrapresa fino ad oggi».
Erano presenti questa mattina anche la dott.ssa Gisella Summa e Cirino Garipoli per la Commissione inserimenti lavorativi dell’Asp Catania; la componente della segreteria Cisl Catania con delega alle Politiche di inclusione sociale Rosaria Rotolo.

25 febbraio 2011 (alr)

Catania, 28/02/2011

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA