Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

VERSO LA REGOLARIZZAZIONE DEL SERVIZIO DI AUSILIARIATO NEL PRESIDIO S. MARTA E S. VENERA

Categoria: News

CATANIA – Si è conclusa positivamente la riunione che questa mattina (1 luglio), presso la sede della direzione dell’Asp Catania, ha visto attorno al tavolo il direttore generale Giuseppe Calaciura, il direttore amministrativo Giovanni Puglisi, il sindaco di Acireale Nino Garozzo, il presidente del Consiglio comunale Pietro Filetti e i rappresentanti degli operatori di supporto che prestano servizio presso l’ospedale S. Marta e S.Venera, alla presenza del sindacalista Salvo Leonardi della Filcams Cgil.
Un appuntamento fissato per discutere sul futuro dei lavoratori del nosocomio acese  che «fino alla nuova gara d’appalto – ha spiegato Puglisi – non vedranno ridotte le ore di lavoro, perché avranno una proroga del contratto che consentirà di “congelare” la situazione in atto, nell’attesa che vengano definite le nuove procedure».
I direttori si sono anche impegnati a incontrare i sindacati, attraverso l’istituzione di un tavolo di concertazione in cui verranno discussi tempi e modalità per la risoluzione definitiva del problema, «legittimando e definendo – ha continuato Calaciura – la  posizione dei lavoratori all’interno dell’ospedale. Queste risorse per noi sono di fondamentale importanza all’interno dell’ospedale: la definizione del rapporto contrattuale con chi presta un’indispensabile opera sul territorio acese garantirà la serenità occupazionale dei lavoratori e quella degli utenti, che potranno contare su risorse umane motivate, che operano con grande professionalità».
Negli giorni scorsi, inoltre, la direzione amministrativa ha richiesto alla ditta l’invio di tutti i contratti per avere un quadro completo della dimensione documentale e poter acquisire tutte le informazioni propedeutiche a stabilire le procedure per la definizione del budget.
«Siamo davvero soddisfatti – ha commentato Garozzo, che ha fortemente voluto questo incontro per una risoluzione della vertenza in atto - se gli impegni presi verranno mantenuti, così come siamo certi che accadrà, finalmente questi lavoratori potranno vedere risolta una situazione per cui si battono da ben 8 anni, con la certezza di un futuro professionale garantito e sereno».  
«Dopo le rassicurazioni dei dirigenti dell’Azienda sanitaria provinciale di Catania – ha concluso Leonardi – possiamo rassicurare i lavoratori, dicendo loro di aver raggiunto un traguardo che aspettavamo da tempo».   

1 luglio 2011 (alr)

Catania, 04/07/2011

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA