Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

CAMPAGNA DI VACCINAZIONE PRESSO IL CARA DI MINEO

Categoria: News

CATANIA – Il Servizio di Epidemiologia dell’Asp Catania – l’Azienda sanitaria diretta da Gaetano Sirna - ha organizzato una campagna di vaccinazione antinfluenzale presso il “Cara” di Mineo, che ha visto un’adesione superiore alle aspettative con oltre 200 vaccinati.
La campagna è stata realizzata da un’equipe del Servizio - composta dagli assistenti sanitari Giovanni Bianchini e Elena Longhitano e dalla tirocinante Irene Pulvirenti - in collaborazione con l’Unità Operativa di Igiene Pubblica di Caltagirone (referente dott. Agatino Bonaccorso) e grazie alla promozione della vaccinazione sostenuta da Mario Leggio, pediatra che fin dall’istituzione del Cara (marzo 2010) ha svolto una preziosa opera di assistenza rivolta soprattutto, ma non solo, ai numerosi minori che sono transitati o tuttora risiedono presso il centro.
«L’iniziativa, in linea con le indicazioni fornite dalla circolare ministeriale sull’offerta della vaccinazione antinfluenzale – spiega il direttore del Servizio Epidemiologia Mario Cuccia -  riveste una particolare rilevanza in quanto garantisce agli immigrati la possibilità di usufruire di un valido strumento di prevenzione nei confronti dei virus influenzali, con i quali molti di essi non hanno avuto in passato alcun contatto, provenendo da Paesi con temperature medie più elevate delle nostre, dove virus che necessitano di basse temperature (non a caso l’influenza è una malattia tipicamente invernale) circolano con notevole difficoltà».
I vantaggi derivanti dalla vaccinazione non si limiteranno alla popolazione assistita: la prevenzione dell’influenza stagionale, infatti, garantirà una migliore gestione complessiva del Centro, dove il diffondersi di un’epidemia influenzale potrebbe creare seri problemi organizzativi. Già in passato il Servizio di Epidemiologia ha sviluppato iniziative presso il “Cara”, garantendo le vaccinazioni raccomandate per i minori e per gli adulti e svolgendo la quotidiana attività di sorveglianza epidemiologica, prevista dal ministero della Salute per tutte le strutture che si occupano di assistenza alle popolazioni di recente immigrazione.

4 gennaio 2012

Catania, 10/01/2012

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA