Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

SALUTE MENTALE: VINCOLI E RISORSE DELLA CURA IN AMBITO FAMILIARE

Categoria: News

ADRANO – Il coinvolgimento attivo delle famiglie nella cura di soggetti con disturbi psichici è una prassi diffusa nei servizi assistenziali, ecco perché il Piano Strategico per la salute mentale della Regione Siciliana rilancia e sottolinea il valore di tale iniziativa. A questo argomento è dedicato il convegno "Il lavoro con i gruppi multifamiliari tra vincoli e risorse" organizzato dal Dipartimento di Salute Mentale (Dsm) di Adrano-Bronte dell'Asp Catania, con il contributo e il patrocinio del Comune di Adrano, che si svolgerà venerdì 5 ottobre 2012, a partire dalle 9.00, al Palazzo San Domenico (via San Pietro 11) nella città adranita.
Saranno presenti all'incontro il sindaco di Adrano Giuseppe Ferrante, il direttore del Dipartimento di Salute Mentale Asp Catania Giuseppe Fichera, il presidente dell'Ordine degli Psicologi della Sicilia Paolo Bozzaro, il direttore del Modulo Dsm Adrano-Bronte Carmelo Florio. Interverranno per le relazioni - moderate da Roberto Pezzano, dirigente presso il Dsm di Adrano e di Palagonia - la psicologa e psicoterapeuta Agatina Di Primo, il didatta del Centro Studi di Terapia Familiare nonché responsabile dell'Unità Funzionale Dipartimentale Gruppi Multifamiliari e dirigente all'Asl di Roma/E Corrado Bernardi, Enrico Visani dell'Istituto Italiano di Psicoterapia Relazionale e già dirigente all'Asl di Roma/A.
Obiettivo del convegno è favorire un'occasione formativa e di confronto tra operatori, poiché parteciperanno anche la Comunità Alloggio Noema e la Comunità Terapeutica Assistita (Cta) "J.F. Kennedy" di Adrano, e la Cta "Cenacolo Cristo Re" di Biancavilla, che hanno collaborato fattivamente all'organizzazione dell'evento. Inoltre saranno presenti diversi Gruppi multifamiliari, tra cui quello del Dsm di Adrano e dell'Unità Operativa di Palagonia, e il Coordinamento Regionale Associazioni famiglie Salute Mentale.

3 ottobre 2012 (alr)

Catania, 04/10/2012

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA