Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

Asl3 - Piano regionale di prevenzione del sovrappeso e dell'obesità Firmato un protocollo con i pediatri del distretto di Adrano

Categoria: Accordi e Collaborazioni



L'Italia è ai primi posti in Europa per il numero di bambini in sovrappeso e i dati, secondo il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (CCM), sono destinati a peggiorare, in quanto la tendenza al sovrappeso in età scolare, dal 2000 ad oggi, è aumentata dell'1%. Altrettanto preoccupanti i dati Istat, secondo cui 3 italiani su 10 sono in sovrappeso, con percentuali superiori alla media nazionale nel sud e nelle isole. In Sicilia, il 28% dei bambini di età compresa tra i 6 e i 17 anni è in sovrappeso, mentre il 7% dei loro coetanei è obeso. Per prevenire e combattere l'obesità infantile l'Azienda Usl3, da anni impegnata nelle campagne di educazione alimentare, ha sottoscritto stamani un protocollo con gli 11 pediatri di libera scelta del distretto sanitario di Adrano. «Questa iniziativa - ha detto il direttore generale dell'Asl3 dott. Antonio Scavone, a margine della conferenza stampa - si inserisce nel "Piano regionale di prevenzione attiva del sovrappeso e dell'obesità" e mira ad effettuare il primo screening globale dei giovani di età compresa tra i 3 e i 14 anni, per conoscere alcuni dati fondamentali, relativi ad età, sesso, statura, abitudini alimentari e predisposizioni familiari. L'acquisizione di questi dati ci consentirà di elaborare nuove e più efficaci strategie di intervento per contrastare l'obesità. Si parte in via sperimentale con il distretto sanitario di Adrano, che comprende anche i comuni di Biancavilla e Santa Maria di Licodia, ed è stato scelto dalla Regione in base al numero di pediatri e al rapporto pediatra/bambino (circa 800 utenti per ciascun medico). Da domani - ha proseguito Scavone - i pediatri del distretto, a cui rivolgo un sentito ringraziamento per la preziosa collaborazione, contatteranno i loro assistiti per sottoporre un questionario ai genitori dei bambini dai 3 agli 8 anni, mentre i ragazzi di età compresa tra 9 e 14 anni risponderanno autonomamente. Se dal test emergeranno risultati troppo lontani dalla media, il pediatra, oltre a segnalare i dati al referente del Piano per l'Asl3, dovrà individuare un percorso terapeutico appropriato, con eventuale invio del bambino ai centri specializzati, in regime di esenzione ticket. Questa iniziativa - ha aggiunto Scavone - costituisce un altro tassello di quel percorso di educazione alla salute e lotta all'obesità che abbiamo avviato da tempo con una serie di progetti didattici. Dal 1998 al 2005, infatti, sono stati coinvolti in attività di informazione e prevenzione 180 istituti scolastici della provincia, 26.549 studenti, 1.101 insegnanti e 1.308 genitori. E quest'anno è stato avviato il progetto "La merenda della salute", che mira a riorientare le abitudini alimentari degli studenti, inserendo nei distributori automatici delle scuole anche le mini-porzioni di frutta e verdura, accanto alle tradizionali merende ipercaloriche. Il miglior modo per evitare l'obesità in età adulta e le patologie ad essa correlate - ha concluso Scavone - è la prevenzione fin dall'età scolare, l'adozione di corretti stili di vita e alimentari, la pratica di attività sportive». Nel 2005 il Servizio igiene alimenti nutrizione (SIAN) dell'Asl3, in collaborazione con il Lions club Adrano-Biancavilla-Bronte ha effettuato un'indagine sull'obesità con il metodo di Cole per il calcolo dell'indice di massa corporea (IMC o BMI, cioè Body Mass Index, che si ricava dal rapporto tra il peso espresso in chilogrammi e l'altezza in metri al quadrato) ed ha preso in esame un campione di 2012 bambini, di cui 972 maschi e 1040 femmine, iscritti nelle scuole elementari dei comuni di Adrano e Biancavilla. Lo studio ha confermato i risultati di un'indagine Istat del 2000 (riguardante i ragazzi di età compresa tra i 6 e i 17 anni e pubblicata sull'inserto "Alimentazione e salute" dell'Espresso), secondo cui in Sicilia il 26,8% della popolazione ha problemi di sovrappeso o di obesità. Presenti alla conferenza stampa il direttore sanitario dell'Asl3 dott.ssa Annunziata Sciacca, il responsabile del Settore igiene alimenti nutrizione (SIAN) dott.ssa Elena Alonzo, il direttore del distretto di Adrano dott. Rosario di Guardia, il dirigente medico del Sian dott.ssa Rosanna La Carrubba e i pediatri di libera scelta dott. Giuseppe Emmanuele, dott.ssa Angelina Ferro, dott.ssa Michelangela Ganci, dott. Giuseppe Gullotta, dott.ssa Annamaria Santangelo, dott. Raffaele Santomauro.

Catania, 05/06/2008

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA