Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

NUOVE INIZIATIVE PER L’INCLUSIONE DEI DISABILI MENTALI

Categoria: News

“Accogliere per educare”: un progetto, una scelta, una sfida. L’iniziativa, fortemente voluta dal direttore generale dell’Asp di Catania Giuseppe Calaciura, nasce dalla sinergia tra il Dipartimento salute mentale (Dsm) di Adrano/Bronte - diretto da Carmelo Florio - e i Servizi sociali del comune di Adrano, con l’obiettivo di favorire l’inclusione sociale dei soggetti in cura presso il servizio di salute mentale.
Domani, mercoledì 14 ottobre, alle 12.00 presso il Palazzo Bianchi di Adrano, nel corso di un incontro con i presidi degli Istituti scolastici superiori, verranno presentate le prossime iniziative previste dal progetto. Nel corso degli anni il Dsm e i Servizi Sociali del comune di Adrano hanno realizzato un percorso di sensibilizzazione sul valore della cultura dell’accettazione delle diversità e della fragilità, attraverso stage lavorativi, attività di socializzazione esterna rivolte ai pazienti e ai loro congiunti, valorizzando così le abilità residuali e contrastando i processi di marginalità, isolamento e istituzionalizzazione. Dopo la recente mostra fotografica “L’Anima dei luoghi”, realizzata in collaborazione con il Lions Club, il 23 ottobre Salvo La Rosa presenterà il giornalino “Eureka”, redatto da utenti e volontari del Centro diurno del Dsm. Venerdì 6 novembre sarà la volta di un seminario di studio sulla tematica dell’“Empowerment e salute mentale”, e il 5 dicembre, in occasione della giornata internazionale della Salute Mentale, verrà messo in scena lo spettacolo teatrale “Annata ricca massaru Cuntentu” di Nino Martoglio.

«Il progetto “Accogliere per educare” – afferma il dott. Florio – si pone come obiettivi quelli di stimolare la cultura dell’accoglienza verso le diversità e il disagio mentale, di contrastare la tendenza allo stigma e al pregiudizio e di favorire momenti di riflessione su queste tematiche». Coinvolgere le scuole superiori, attraverso momenti strutturati di incontro da parte di professionisti del campo, in collaborazione con le Comunità terapeutiche assistite (Cta) della provincia di Catania e con un momento conclusivo di rappresentazione teatrale, rappresenta ai fini del progetto un’occasione di sensibilizzazione sul tema delle diversità, incentivando momenti di confronto e discussione tra giovani, docenti ed esperti.

All’incontro di domani saranno presenti: il sindaco di Adrano Giuseppe Ferrante, l’assessore comunale ai Servizi sociali Agatina Di Primo, il direttore del Dsm di Adrano/Bronte Carmelo Florio, i direttori delle Comunità terapeutiche riabilitative, i direttori didattici degli Istituti scolastici superiori di Adrano.

13 ottobre 2009 (a.l.r.)

Catania, 13/10/2009

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA