Asp Catania » Comunicazione » Comunicati Stampa

INAUGURATO AL GARIBALDI IL NUOVO REPARTO DI SERVIZIO PSICHIATRICO

Categoria: News

Oggi, martedì 1 settembre, presso il presidio ospedaliero "Garibaldi Centro" è avvenuta l’inaugurazione del reparto che ospita il Servizio psichiatrico diagnosi e cura (S.P.D.C.) del Settore Salute Mentale dell’Asl3 di Catania, riconsegnato alla città dopo il progetto straordinario di ristrutturazione di 830 mila euro.

L’ospedale Garibaldi Centro, posto nel cuore della città di Catania, rappresenta il terzo modulo insieme ai reparti già attivi presso i presidi del Vittorio Emanuele e del Cannizzaro, completando così i

servizi offerti all’utenza.

«Con questo fondamentale reparto migliora ulteriormente la funzionalità di questa storica struttura ospedaliera – ha spiegato il direttore generale uscente dell’Asl3 Antonio Scavone - È l’ultima perla del servizio sanitario promosso durante il mio mandato, che ha puntato l’attenzione sull’assistenza a beneficio dell’utenza, soprattutto dei soggetti cosiddetti "fragili". Quella ricordata dal celebre reportage di Candido Cannavò come "la fossa dei serpenti", oggi è un giardino d’inverno che ospiterà malati acuti, un rimodulazione totale che offrirà ai cittadini cure psichiatriche di alto livello».

Presente alla cerimonia di apertura anche il neo direttore della rinnovata Azienda che da oggi prende il nome di Asp3 (Azienda Sanitaria Provinciale) Giuseppe Calaciura che ha sottolineato l’importanza dell’assistenza sanitaria in un territorio come quello siciliano che «sta attraversando un momento complesso di cambiamento. Gli obiettivi da perseguire sono la qualità del sistema sanitario e il taglio degli sprechi».

Il nuovo direttore del Garibaldi Angelo Pellicanò, che subentra a Giuseppe Navarria, ha dichiarato che «la sanità catanese è di elevata rilevanza per la Sicilia. Sono onorato della mia nomina – ha continuato Pellicanò - e proseguirò, in linea con la riforma sanitaria diretta dall’assessore Russo, con il buon lavoro già svolto per integrare le

leggi in materia ai bisogni del territorio».

Grazie alla riapertura dell’S.P.D.C.

10 pazienti affetti da patologia cronica in fase avanzata potranno ricevere un’assistenza costante attraverso l’esperienza di 30 specialisti tra psichiatri, psicologi, infermieri, assistenti sociali e ausiliari.

«È positivo che finalmente la psichiatria riceva la giusta valenza socio-sanitaria – ha spiegato il Capo Settore del Dipartimento Salute Mentale dell’Asl3 Tommaso Federico – È grazie al lavoro quotidiano degli operatori, degli ausiliari, degli infermieri, che i pazienti affetti da patologie

mentali continueranno a ricevere tutte le cure necessarie, dunque v a riconosciuto anche a loro il merito di questo servizio alla città».

«Il rinnovo della struttura ci consentirà di lavorare fornendo ai nostri assistiti una migliore qualità di vita - ha affermato il primario S.P.D.C. DomenicoMaiorana - Contiamo di fornire infatti un servizio psichiatrico di diagnosi e cura che possa apportare maggiori benefici a quei pazienti acuti che vanno tenuti sotto un costante controllo, e ai pazienti cronici che in fase di recupero, che potranno procedere anche a un eventuale rientro in famiglia».

Il reparto - adeguato alla normativa vigente in materia ospedaliera – tiene conto delle particolari necessità di spazio e di movimento dei pazienti psichiatrici. Attraverso questa ristrutturazione i locali prima abbandonati diventano oggi un luogo di assistenza, offrendo così un servizio essenziale per l’intero territorio etneo.

01/09/09 (a.l.r.)

Catania, 01/09/2009

a cura:
dell'UFFICIO STAMPA