Asp Catania » Sian2 » Presentazione

Servizio Igiene Alimenti, Sorveglianza e Prevenzione Nutrizionale (S.I.A.N.)


Il Servizio Igiene Alimenti, Sorveglianza  e Prevenzione Nutrizionale  (SIAN) è una struttura complessa del Dipartimento di Prevenzione,  con l’obiettivo principale di tutelare la salute della popolazione attraverso la prevenzione dei rischi correlati agli alimenti e ad un errato stile alimentare.

Responsabile: Dr.ssa Elena Alonzo
Sede: Via Tevere 39 (fraz. Cerza) 95027 San Gregorio di Catania
Tel. 095-2540114; Fax 095-7170179;
                                                                                                                                                        
Orario di apertura al pubblico

  • Mattina: dal lunedì a venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30
  • Pomeriggio:
                    - dal 16 settembre al 30 giugno si riceve il martedì ed il giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17.30;

                    - dal 1 luglio al 15 settembre si riceve solo il martedì dalle ore 15.30 alle ore 17.30;


  • L’ufficio protocollo per eventuale consegna a mano di documentazione è accessibile al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.30 ed in orari pomeridiani nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17,30. Dal 30 giugno al 15 settembre l’orario pomeridiano è ridotto  solo al martedì dalle ore 15.00 alle 0re 17.30.

  • Per informazioni/appuntamenti telefonare alla segreteria SIAN tel. 095 – 2540190 o  allo 095-  2540168


Chi siamo


Il SIAN si articola in due aree principali di attività:
A.      Igiene degli alimenti
B.      Igiene della nutrizione

Principali Attività svolte dal SIAN:

Area  Igiene degli alimenti
  • attività previste dal Reg. CE 852/2004 (registrazione e aggiornamento attività settore alimentare);
  • controllo ufficiale dei prodotti alimentari e dei requisiti strutturali e funzionali delle imprese di produzione, preparazione, confezionamento, deposito, trasporto, somministrazione e commercio di prodotti alimentari di competenza e di bevande;
  • sorveglianza per gli specifici aspetti di competenza sui casi presunti o accertati di infezioni, intossicazioni, tossinfezioni alimentari, con relative indagini, in occasione di focolai epidemici di infezioni, intossicazioni, tossinfezioni alimentari;
  • tutela delle acque destinate al consumo umano;
  • controllo sul deposito, commercio, vendita e impiego di fitofarmaci, additivi e coloranti
  • prevenzione delle intossicazioni da funghi, attività di consulenza;
  • informazione di prevenzione nei confronti degli addetti alla produzione, manipolazione, trasporto, somministrazione, deposito e vendita delle sostanze alimentari e delle bevande;
  • rilascio  pareri igienico-sanitari preventivi senza sopralluogo su locali da destinare ad attività del settore alimentare;
  • rilascio certificazioni (all’esportazione di alimenti, distruzione alimenti, ecc…)
  • attività di controllo degli enti in possesso dell’autorizzazione regionale all’organizzazione di  corsi di formazione per alimentaristi.

Area Igiene della nutrizione
  • sorveglianza nutrizionale: prevenzione nella collettività degli squilibri nutrizionali qualitativi e quantitativi, con raccolta mirata di dati epidemiologici, abitudini alimentari, rilievi stato nutrizionale per fasce di popolazione;
  • interventi di prevenzione nutrizionale per la diffusione delle conoscenze di stili alimentari corretti e protettivi nella popolazione generale e per gruppi di popolazione (genitori, insegnanti, alimentaristi, infanzia ed età evolutiva, anziani e altre specificità) con l'utilizzo di tecniche e strumenti propri dell'informazione e dell'educazione sanitaria:
  • interventi nutrizionali per la ristorazione collettiva: predisposizione, verifica e controllo sulle tabelle dietetiche, indagini sulla qualità nutrizionale dei pasti forniti e consulenza sui capitolati per i servizi di ristorazione con l'apporto tecnico degli altri servizi e unità operativa di competenza;
  • consulenza per l'aggiornamento in tema nutrizionale per il personale delle strutture di ristorazione pubbliche e private (scuola, attività socio–assistenziali, assistenza domiciliare, mense aziendali, ecc.);
  • attività di formazione destinata  agli operatori del settore alimentare nell’ambito delle attività di protezione dei soggetti celiaci;
  • Elaborazione, vidimazione  e modifiche  tabelle dietetiche per collettività;
  • Parere/consulenza predisposizione capitolati per i servizi di ristorazione (enti pubblici e privati);
  • Parere di  conformità etichetta nutrizionale.